Home > Argomenti vari > il Trip di stanotte..

il Trip di stanotte..

11 Dicembre 2008

Raccontarlo è impossibile per due motivi.. primo è stato troppo intenso ed intimo, nel senso di personale.. e secondo non me lo ricordo quasi per niente.. ci vorrebbe un registratore di pensieri.. un qualcosa che uno si attacca alla testa e registra i vari pensieri.. quando escono cosi non si possono scrivere e non si possono ricordare.. ho subito una separazione di coscienze, si non mi limito alla semplice molteplicità di personalità, troppo semplice e ormai sputtanata.. io scindo molto nel profondo specialmente quando sto fatto come un jamaicano fatto.. ad un certo punto ho visto una mia coscienza (ma coscienza se scrive con la "i"?? mmm.. dubbio) sdraiata su una bianca spiaggia jamaicana a prendere il sole ed ascoltare il mare.. io di solito non prendo il sole.. è una cosa che odio.. però lì stavo in pace.. ed allora l’ho lasciata lì a rilassarsi ed ho intrapreso un viaggio introspettivo-astrale.. me sembravo quasi Morrison nel deserto dopo i funghi.. ho una sensazione di lotta tra me stesso e me stesso.. una lotta pesante e difficile.. finita com’è iniziata senza rumore.. è bastato che il pensiero prendesse una deviazione imprevista perchè mi rimanesse addosso solo la stanchezza della battaglia senza una conclusione.. un passo dopo l’altro.. un pensiero dopo l’altro ed il trip cambiava la strada le visioni le sensazioni.. porte della percezione?? non lo so.. ma andavo andavo andavo vagabondo, ramingo nelle pieghe della mente dello spirito e delle coscienze.. a volte non è facile.. camminando sull’orlo di se stessi si vedono anche cose che non piacciono.. allargando
espandendo una consapevolezza ed una coscienza personale si devono affrontare anche dei demoni che hanno il nostro viso.. si può esser vivi respirare mangiare scopare bere.. eppure puzzare già di cadavere.. passeggiare con la schiena curva per il peso della bara che ci si porta dietro.. ma non si può assassinare la lucidità per far uscire dall’umbertoso grembo del mostro un io nascosto e sconosciuto anche a se stessi..

era robba bbona!!!

è stato un viaggio fantastico.. cosmico ed incosciente.. mi sono ritrovato spettatore di due me stessi che litigavano tra loro.. ne ho visto uno tentare di volare mentre l’altro lo tratteneva per le caviglie.. entrambi piangevano ed urlavano.. chi per frustrazione chi per paura.. li ho visti picchiarsi a sangue e vomito mentre un altro me stesso se ne fregava crogiolandosi nel suo odio verso il mondo.. ne ho visto uno partorire sogni già defunti e grigi uccisi da un altro me stesso nascosto nella sua vagina secca ed arida.. stantto ho camminato con passo tranquillo e scanzonato tra coscienze in guerra e fiumi di pensieri straripanti ed inarrestabili.. da un unico piccolo pensiero ho iniziato un innumevole diversità di sentieri e viaggi.. ad ogni bivio mi sono scisso in due o in tre ed ho seguito tutte le strade ed i sentieri.. ad ogni bivio o incrocio ho cambiato strada e destinazione.. ho assassinato in silenzio e senza dolore ogni direzione logica.. ad ogni cazzo di tuono che mi riportava alla buia realtà d’una stanza da letto in piena notte ho bestemmiato contro perchè mi distoglieva dalla strada più o meno dritta per scaraventarmi di nuovo in quel posto puzzolente da dove mi ero allontanato.. ad ogni sveglia non so nemmeno se aprivo gli occhi o no.. non so se dormivo.. so che non ero cosciente..

si.. era decisamente bbbona!!

sono flussi di pensieri impossibili da ricordare.. nemmeno se si cerca di seguire la strada al contrario.. di risalire la corrente il flusso di coscienza come se fossi un salmone che risale la corrente per andare a depositare le uova e morire.. io mi perderei di sicuro.. per quando sia impossibile perdersi in un fiume.. magari cosi nemmeno crepo.. e allora come si fa..

che domande.. se fuma ancora e
la prossima volta s’organizza un pokerino tra se stessi!

————–

Colonna Sonora mentre scrivevo -> Calexico – Best of

 

Categorie:Argomenti vari Tag:
  1. 5 Gennaio 2009 a 14:09 | #1

    “eppure puzzare già di cadavere..” Proprio così.

I commenti sono chiusi.